Gruppo Piaggio: progetto di bilancio 2016

27 Feb 2017 13:49

Ricavi consolidati 1.313,1 milioni di euro, in crescita dell’1,4% (+2,8% a cambi costanti)

 (1.295,3 €/mln nel 2015)

Ebitda 170,7 milioni di euro, in crescita del 5,6% e il migliore dato registrato dal 2013
(+7% a cambi costanti) (161,8 €/mln nel 2015)

Ebitda margin 13% (12,5% nel 2015)

Margine lordo industriale 389,2 milioni di euro, in crescita del 3,9% (+4,9% a cambi costanti) (374,4 €/mln nel 2015)

29,6% in rapporto al fatturato (rispetto a 28,9% nel 2015)

Risultato operativo (Ebit) 60,9 milioni di euro, in crescita del 7,4% (56,7 €/mln nel 2015)

Ebit margin 4,6% (4,4% nel 2015)

Utile netto 14 milioni di euro, in crescita del 18,3% (11,9 €/mln nel 2015)

Posizione finanziaria netta -491 milioni di euro,

in miglioramento per 7,2 €/mln rispetto ai -498,1 €/mln al 31 dicembre 2015

Venduti nel mondo 532.000 veicoli (+2,4% rispetto ai 519.700 del 2015)

Proposto dividendo di 5,5 centesimi di euro per azione (pari a euro 19.698.450)

***

Il Gruppo Piaggio protagonista della mobilità del futuro con la creazione di Gita e Kilo,
i primi innovativi prodotti di Piaggio Fast Forward

Rafforzata la leadership del mercato europeo delle due ruote
con il 15,4% complessivo e il 25,4% nel settore scooter

Forte crescita dei ricavi nel settore scooter ruota alta anche grazie al nuovo Medley ABS, oltre che al Beverly

Veicoli commerciali a tre ruote: confermata in India la leadership nel segmento Cargo

Incrementata l’offerta commerciale con l’ampliamento della rete distributiva qualificata Motoplex, l’ingresso del business moto in Tailandia, dello scooter sportivo Aprilia SR 150 nel sub-continente indiano e dei veicoli commerciali in Paesi ad elevato potenziale

***

Autorizzazione all'acquisto e disposizione di azioni proprie

Proposta di annullamento di azioni proprie

 

Mantova, 27 febbraio 2017 – Il Consiglio di Amministrazione di Piaggio & C. S.p.A., riunitosi oggi sotto la presidenza di Roberto Colaninno, ha esaminato e approvato il progetto di bilancio per l’esercizio 2016.

Nel 2016 il Gruppo Piaggio ha registrato performance positive e rispetto al precedente esercizio il miglioramento di tutti i principali indicatori e la riduzione del debito.

Andamento economico-finanziario del Gruppo Piaggio al 31 dicembre 2016[1]

I ricavi netti consolidati del Gruppo nell’esercizio 2016 sono stati pari a 1.313,1 milioni di euro, in crescita di 17,8 milioni e dell’1,4% (+2,8% a cambi costanti) rispetto ai 1.295,3 milioni di euro registrati nel 2015.

Il margine lordo industriale al 31 dicembre 2016 è stato pari a 389,2 milioni di euro, con un incremento del 3,9% (+4,9% a cambi costanti) rispetto ai 374,4 milioni di euro registrati nel 2015. L’incidenza del margine lordo industriale sul fatturato netto è pari al 29,6%, in incremento rispetto al 28,9% al 31 dicembre 2015.

Le spese operative sostenute nel corso del 2016 sono risultate pari a 328,3 milioni di euro (317,7 milioni di euro al 31 dicembre 2015). Nelle Spese operative sono compresi ammortamenti che non rientrano nel margine lordo industriale per 74milioni di euro (68,1 milioni di euro nel 2015).

L’evoluzione del conto economico sopra descritta porta a un EBITDA consolidato di 170,7 milioni di euro, in crescita del 5,6% e il miglior dato registrato dal 2013 (+7% a cambi costanti)rispetto ai 161,8 milioni di euro registrati al 31 dicembre 2015, e ad un EBITDA margin pari al 13% (in incremento rispetto al 12,5% al 31 dicembre 2015).

Il risultato operativo (EBIT) nel 2016 è stato pari a 60,9 milioni di euro, in crescita del 7,4% rispetto ai 56,7 milioni al 31 dicembre 2015. L’EBIT margin è pari al 4,6% (4,4% a fine 2015).

Al 31 dicembre 2016 il Gruppo Piaggio ha registrato un risultato ante imposte pari a 25,5 milioni di euro, in crescita del 26,9% rispetto ai 20,1 milioni del 2015. Le imposte di periodo sono state pari a 11,5milioni di euro, con un’incidenza del 44.9% sul risultato ante imposte.

Il 2016 si è chiuso con un utile netto di 14 milioni di euro, in crescita del 18,3% rispetto a 11,9 milioni di euro registrati al 31 dicembre 2015.

L’indebitamento finanziario netto (PFN) al 31 dicembre 2016 si è attestato a 491 milioni di euro, in miglioramento di 7,2 milioni di euro rispetto ai 498,1 milioni di euro al 31 dicembre 2015.

Il flusso di cassa operativo del periodo è risultato in crescita, attestandosi a 123,4 milioni di euro al 31 dicembre 2016, con un incremento di 13,6 milioni rispetto ai 109,8 milioni di euro del 2015.

Il patrimonio netto del Gruppo al 31 dicembre 2016 ammonta a 393,7 milioni di euro (404,3 milioni di euro al 31 dicembre 2015).

Nel 2016 il Gruppo Piaggio ha consuntivato investimenti per 96,7 milioni di euro (101,9 milioni di euro al 31 dicembre 2015), di cui 30,9 milioni di euro in spese per Ricerca e Sviluppo (31,4 milioni di euro al 31 dicembre 2015) e circa 65,8milioni di euro in immobilizzazioni materiali e immateriali (70,5 milioni di euro nel 2015).

L'organico complessivo del Gruppo Piaggio al 31 dicembre 2016è pari a 6.706 dipendenti. I dipendenti italiani del Gruppo si attestano a 3.518 unità, dato sostanzialmente stabile rispetto al corrispondente periodo del precedente esercizio.

L'andamento dei business al 31 dicembre 2016

Nel corso del 2016 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 532.000 veicoli, in incremento del 2,4% rispetto alle 519.700 unità del 2015.

A livello di aree geografiche tali vendite hanno portato alla crescita dei ricavi nelle aree Emea e Americas (+5,7%) che ha più che compensato le flessioni registrate in India a causa di un effetto cambio sfavorevole (-4,1%; -0,1% a cambi costanti) ed Asia Pacific (-5,3%; -4,8% a cambi costanti).

Al 31 dicembre 2016 il Gruppo ha venduto nel mondo 344.000 veicoli a due ruote (in incremento del 6,7% rispetto ai 322.500 al 31 dicembre 2015), per un fatturato netto di 916,5 milioni di euro in crescita del 3,6% rispetto a 884,9 milioni di euro del 2015. Il dato include anche i ricambi e accessori, che hanno consuntivato un fatturato pari a 124,5 milioni di euro (in leggera crescita rispetto al risultato del 2015).

Nel 2016 il Gruppo Piaggio ha rafforzato ulteriormente la propria leadership nel mercato europeo delle due ruote, consuntivando una quota di mercato complessiva del 15,4% (15,2% nel 2015), che sale a quota 25,4% (24,1% nel 2015) se si considera il solo settore scooter, nel quale distacca di oltre 12 punti percentuali il secondo competitor. Nel mercato indiano delle due ruote il Gruppo ha registrato volumi in crescita di quasi il 40% grazie anche all’introduzione del nuovo scooter Aprilia SR 150 che ha riscosso un grande consenso. Restando in area asiatica si segnala il recente ingresso nel mercato tailandese delle moto con l’introduzione nel Paese dei brand Aprilia e Moto Guzzi, che vanno ad affiancare la già consolidata offerta nel settore scooter con i brand Vespa e Piaggio. Infine rimane particolarmente forte la presenza del Gruppo nel mercato nordamericano dello scooter, nel quale raggiunge quota 20,1%e sul cui territorio il Gruppo Piaggio intende rafforzare ulteriormente la propria presenza anche sul segmento moto.

Nel settore scooter si segnalano principalmente i risultati ottenuti dal Gruppo Piaggio nel segmento ruota alta, in cui ha registrato a livello globale ricavi in forte crescita principalmente grazie al Beverly e al nuovo Piaggio Medley ABS, che si è inserito nel segmento di mercato incrementando la quota per i veicoli del Gruppo.

Il brand Vespa ha rafforzato la propria presenza nel mercato EMEA, dove ha registrato una crescita dei ricavi del 5,6%.

Bene anche il brand Aprilia, che come sopra riportato lo scorso agosto ha fatto il suo ingresso nel mercato indiano degli scooter (il più grande mercato al mondo con oltre 5 milioni di veicoli venduti ogni anno,) con la commercializzazione dello sportivo Aprilia SR 150.

Bene anche il settore moto del Gruppo, grazie all’incremento delle vendite delle Moto Guzzi del 13% generato anche dalle nuove V9 Roamer e Bobber e dall’MGX-21, la grande cruiser total black presentata ad agosto in anteprima mondiale al 76° Sturgis Motorcycle Rally e che ha riscontrato grande apprezzamento tra utenti e stampa internazionale. Analizzando il brand Aprilia si segnala principalmente la crescita registrata dalle supersportive della famiglia Tuono V4, che hanno segnato un incremento delle vendite del 24,8%, e la sostanziale tenuta delle vendite della famiglia RSV4 1000.

Nel settore dei veicoli commerciali le vendite sono state pari a 188.000 veicoli (197.200 unità nel 2015) per un fatturato netto pari a 396,6 milioni di euro (410,4 milioni di euro al 31 dicembre 2015). Il dato include i ricambi e accessori, che hanno registrato vendite per 44,5 milioni di euro (+4% rispetto ai 42,7 milioni di euro del 2015). Nel mercato indiano dei veicoli commerciali a tre ruote, la consociata PVPL si attesta su una quota complessiva del 28,9% e conferma la leadership nel segmento trasporto merci (Cargo) con una quota di mercato del 50,7%. Si segnala inoltre il recente rafforzamento della presenza del Gruppo in mercati ad elevato potenziale come l’America Latina, l’Africa e l’Asia, con l’ampliamento della rete distributiva a 23 nazioni, ed è previsto un ulteriore programma di crescita per il 2017.

Nei 2016 l’hub produttivo PVPL ha inoltre esportato nel mondo complessivamente 18,700 veicoli commerciali a tre ruote. Tali vendite sono state consolidate in parte all’interno dall’area EMEA ed Americas e in parte all’interno dell’area India, in funzione delle diverse responsabilità nella gestione dei singoli mercati di sbocco.

Eventi di rilievo del 2016

A integrazione di quanto comunicato in sede di approvazione dei risultati relativi al terzo trimestre 2016 (Consiglio di Amministrazione del 28 ottobre 2016):

Il 10 ottobre il Gruppo Piaggio, in linea con il piano di espansione e rafforzamento della propria presenza nei mercati dell’America Latina e del Sud America, ha avviato la commercializzazione di Ape nelle nuove versioni Ape City e Ape Romanza (destinate al trasporto di persone), in Paesi ad elevato potenziale.

Il 24 ottobre Piaggio & C. S.p.A. ha reso noto d’aver sottoscritto con Alba Leasing un contratto di leasing del valore di 12,8 milioni di euro con scadenza nel 2026 per il finanziamento del nuovo Stabilimento automatizzato di verniciatura situato a Pontedera. Per il Gruppo Piaggio il contratto si inserisce fra le costanti azioni di ottimizzazione della struttura del debito, anche tenuto conto delle opportunità attualmente offerte da un contesto di mercato favorevole, attraverso l’allungamento della durata media del debito e la diversificazione delle fonti di finanziamento.

L’8 novembre, nel corso del salone EICMA di Milano, il Gruppo Piaggio ha presentato in anteprima mondiale il progetto Vespa Elettrica confermando l’impegno del Gruppo nello sviluppare soluzioni di mobilità alternative e a basse emissioni. La produzione e commercializzazione di Vespa Elettrica sono previste nella seconda metà del 2017.

Sempre nel corso della fiera internazionale, il Gruppo ha presentato differenti novità, tra cui Moto Guzzi V7III, nata per celebrare i cinquant’anni dalla nascita del primo modello di V7, Moto Guzzi V9 MY 2017, mentre per il brand Aprilia la Shiver 900 e la Dorsoduro 900, due nuove moto potenziate rispetto alle precedenti versioni e sviluppate nel solco della tradizione di Noale.

Il primo dicembre John Hoke, Vice President Global Design di Nike inc., è stato cooptato nell’Advisory Board di Piaggio Fast Forward (PFF). Hoke, responsabile global del design dei prodotti Nike, è considerato una delle menti più innovative nel campo del design applicato alla tecnologia.

Il 30 dicembre il Gruppo Piaggio ha annunciato d’aver sottoscritto due contratti bilaterali di finanziamento unsecured a medio termine per complessivi 45 milioni di euro con Banca Popolare di Milano e Banca del Mezzogiorno-Mediocredito Centrale. Le due nuove linee di credito si inseriscono fra le costanti azioni di ottimizzazione della struttura del debito finanziario messe in atta dalla Società.

Eventi di rilievo successivi al 31 dicembre 2016

Il 19 gennaio 2017 Il Gruppo Piaggio ha comunicato il rafforzamento della rete distributiva grazie al raggiungimento dell’importante traguardo di 200 Motoplex aperti nel mondo in Europa, nelle Americhe, in Oceania, in Asia e nel sub-continente indiano. Gli store multibrand del Gruppo, lanciati solo due anni fa, si affiancano alla rete distributiva tradizionale. 

Il 24 gennaio Piaggio & C. S.p.A. ha reso noto che, con decorrenza dal 1 marzo 2017, Simone Montanari assumerà l’incarico di CFO di Gruppo in sostituzione di Gabriele Galli.

Il 2 febbraio sono stati presentati a Boston GITA e KILO, i primi progetti sviluppati da Piaggio Fast Forward (PFF). GITA è un veicolo autonomo, intelligente, ideato per assistere le persone. Trasporta fino a 18 kg, osserva, comunica. Può seguire una persona raggiungendo i 35km/h e sa muoversi in autonomia in un ambiente mappato. La forma sferica ed il design pulito ne caratterizzano la personalità. KILO è il “fratello maggiore” di GITA, e grazie ad una più ampia capacità di carico può trasportare fino a 100 kg di peso nel suo vano da 120 lt. Ha una straordinaria stabilità grazie all’appoggio su tre ruote.

Il Gruppo esplora così l’evoluzione del mondo della mobilità e lo fa pensando al futuro, allargando la propria visione a soluzioni tecnologiche decisamente più ampie rispetto al proprio attuale core business.

Il 15 febbraio il Gruppo Piaggio ha fatto il suo ingresso nel mercato thailandese delle moto premium con i brand Aprilia e Moto Guzzi grazie all’apertura di Motoplex Bangkok, il più grande flagship store del Sud-Est Asiatico e uno dei principali Motoplex al mondo, che offre in un unico spazio una vasta offerta.

 

* * *

Piaggio & C. S.p.A.

La Società Capogruppo nel 2016 ha registrato un fatturato pari a 788,4 milioni di euro e un risultato netto di 14 milioni di euro.

Il Consiglio di Amministrazione proporrà all'Assemblea degli Azionisti di distribuire un dividendo di 5,5 centesimi di euro, lordo da imposte, per ciascuna azione ordinaria avente diritto (5 centesimi il dividendo distribuito per l'esercizio 2015), pari a euro 19.698.450; la data di stacco della cedola n. 10 è il giorno 24.04.2017, record date dividendo il 25.04.2017 e, quale data a partire dalla quale viene posto in pagamento il dividendo (payment date), il giorno 26.04.2017.

* * *

Evoluzione prevedibile della gestione

In un contesto macroeconomico caratterizzato da un probabile rafforzamento della ripresa economica globale, su cui comunque permangono incertezze legate alla velocità della crescita europea e a rischi di rallentamento in alcuni paesi del Far East asiatico, il Gruppo dal punto di vista commerciale e industriale si impegna a:

  • confermare la posizione di leadership nel mercato europeo delle due ruote, sfruttando al meglio la ripresa prevista attraverso:

–    un ulteriore rafforzamento della gamma prodotti;

–    il mantenimento delle attuali posizioni sul mercato europeo dei veicoli commerciali;

  • consolidare la presenza  nell’area Asia Pacific, grazie anche all’apertura di nuovi Motoplex, esplorando nuove opportunità nei segmenti delle moto di media cilindrata e incrementando la penetrazione nel segmento premium del mercato cinese;
  • rafforzare le vendite nel mercato indiano dello scooter grazie all’offerta di prodotti Vespa ed al successo del nuovo Aprilia SR 150;
  • incrementare le vendite dei veicoli commerciali in India e nei paesi emergenti puntando ad un ulteriore sviluppo dell’export mirato ai mercati africani e dell’America latina.

Dal punto di vista tecnologico il Gruppo Piaggio proseguirà nella ricerca di nuove soluzioni ai problemi della mobilità attuali e futuri, grazie all’impegno di Piaggio Fast Forward (Boston) e di nuove frontiere del design da parte di PADc (Piaggio Advanced Design center) a Pasadena.

In Europa, i Centri di Ricerca e Sviluppo del Gruppo più tradizionalmente orientati alla definizione dei nuovi prodotti e al loro avvio produttivo, focalizzeranno le loro attività nello sviluppo di tecnologie e piattaforme che enfatizzino gli aspetti funzionali ed emozionali dei veicoli tramite la costante evoluzione delle motorizzazioni, in particolare quelle elettriche, in cui Piaggio vanta una tradizione pionieristica che risale alla metà degli anni settanta.

In linea più generale resta infine fermo l’impegno costante - che ha caratterizzato questi ultimi anni e che caratterizzerà anche le attività nel 2017 - di generare una crescita della produttività con una forte attenzione all’efficienza dei costi e degli investimenti, nel rispetto dei principi etici fatti propri dal Gruppo.

 

* * *

Autorizzazione all'acquisto e disposizione di azioni proprie

Nella seduta odierna, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di proporre all’Assemblea di rinnovare l’autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie, già concessa dall’Assemblea ordinaria del 14 aprile 2016 e che andrà a scadere il 14 ottobre 2017. La proposta è finalizzata a dotare la Società di una utile opportunità strategica di investimento per le finalità consentite dalla normativa in materia, incluse le finalità contemplate nell’art. 5 del Regolamento (UE) 596/2014 (Market Abuse Regulation, di seguito “MAR”) e nelle prassi ammesse a norma dell’art. 13 MAR , nonché per procedere ad acquisti di azioni proprie in funzione del loro successivo annullamento.

L’autorizzazione all’acquisto delle azioni proprie verrà richiesta per un periodo di diciotto mesi, a far data dalla delibera dell’Assemblea ordinaria; l’autorizzazione alla disposizione delle azioni proprie verrà richiesta senza limiti temporali.

Si precisa che alla data odierna il numero di azioni proprie in portafoglio della Società ammonta a n. 3.054.736, pari allo 0,846% del capitale sociale.

Tutte le informazioni riguardanti i termini e modalità dell’autorizzazione saranno rese disponibili nella Relazione Illustrativa sull’Acquisto di azioni proprie che verrà messa a disposizione degli Azionisti nei termini previsti dalla normativa vigente.

 

Proposta di annullamento di azioni proprie

Il Consiglio di Amministrazione di Piaggio & C. S.p.A. ha deliberato di sottoporre all’approvazione dell’Assemblea degli azionisti la proposta di annullamento di n. 3.054.736 azioni proprie in portafoglio della Società (pari allo 0.846% del Capitale Sociale) mantenendo invariato l'attuale capitale sociale.

* * *

Conference call con gli analisti

La presentazione relativa ai risultati finanziari al 31 dicembre 2016, che verrà illustrata nel corso della conference call con gli analisti finanziari, è disponibile sul sito corporate della Società al link www.piaggiogroup.com/it/investor nonché presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato “eMarket Storage” consultabile al sito www.emarketstorage.com.

 

* * *

Di seguito vengono proposti i prospetti di Conto economico consolidato, della Situazione patrimoniale-finanziaria consolidata e del Rendiconto finanziario consolidato del Gruppo Piaggio al 31 dicembre 2016.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Alessandra Simonotto attesta, ai sensi del comma 2 dell'art. 154 bis del D.Lgs. n. 58/1998 (T.U.F.), che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

* * *

In linea con quanto raccomandato dalla Comunicazione CESR/05-178b si precisa che nell'ambito del presente comunicato sono riportati alcuni indicatori che, ancorché non previsti dagli IFRS ("Non-GAAP Measures"), derivano da grandezze finanziarie previste dagli stessi. Tali indicatori - che sono presentati al fine di consentire una migliore valutazione dell'andamento della gestione di Gruppo - non devono essere considerati alternativi a quelli previsti dagli IFRS e sono omogenei con quelli riportati nella Relazione e bilancio annuale al 31 dicembre 2015 e nella reportistica trimestrale e semestrale periodica del Gruppo Piaggio. Si ricorda, inoltre, che le modalità di determinazione di tali indicatori ivi applicate, poiché non specificamente regolamentate dai principi contabili di riferimento, potrebbero non essere omogenee con quelle adottate da altri e, pertanto, questi indicatori potrebbero risultare non adeguatamente comparabili.  In ottemperanza alla Comunicazione Consob n. 9081707 del 16 settembre 2009 si precisa che gli indicatori alternativi di performance (“Non-GAAP Measures”) non sono stati oggetto di verifica da parte della società di revisione.

Il presente comunicato può contenere dichiarazioni previsionali, relative a eventi futuri e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Piaggio. Le suddette previsioni hanno per loro natura una componente di rischiosità ed incertezza, in quanto dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno discostarsi in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una pluralità di fattori.



[1] Gli indicatori alternativi di performance più rilevanti utilizzati e rappresentanti quanto monitorato dal Management del Gruppo Piaggio sono i seguenti:

  • EBITDA: definito come risultato operativo (EBIT) al lordo degli ammortamenti e costi di impairment delle attività immateriali e materiali, così come risultanti dal Conto economico consolidato;
  • Margine lordo industriale: definito come la differenza tra i ricavi netti e il costo del venduto;
  • Posizione finanziaria netta: rappresentata dal debito finanziario lordo, ridotto della cassa e delle altre disponibilità liquide equivalenti, nonché degli altri crediti finanziari correnti. Non concorrono, invece, alla determinazione della Posizione Finanziaria Netta le altre attività e passività finanziarie originate dalla valutazione al fair value, gli strumenti finanziari derivati designati di copertura e non, l’adeguamento al fair value delle relative poste coperte ed i relativi ratei.

AddToAny

Share on...
27/02/2017 14:55