Il Gruppo Piaggio, fondato nel 1884 è il più grande costruttore europeo di scooter e moto e uno dei principali player mondiali in questo settore.

Roberto Colaninno ricopre la carica di Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Piaggio, mentre Matteo Colaninno è Vice Presidente. Piaggio (PIA.MI), quotata in Borsa Italiana dal 2006, dal 2003 è controllata da Immsi S.p.A. (IMS.MI), holding industriale quotata in Borsa Italiana facente capo a Roberto Colaninno, che ne è Presidente.

Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo Immsi è Michele Colaninno, che è anche Consigliere del Gruppo Piaggio e Presidente della controllata Piaggio Fast Forward. Nel dicembre 2004 Piaggio è entrata nel business delle moto con l’acquisizione dei marchi motociclistici Aprilia e Moto Guzzi

 Oggi il Gruppo Piaggio ha tre anime ben distinte:

  • le 2 ruote, scooter e moto da 50cc a 1.400cc., con 393.100 veicoli venduti nel 2018. Tra i brand del Gruppo: Piaggio (tra gli scooter i modelli Liberty, Beverly, il Medley, l’MP3), Vespa, Aprilia (che con Aprilia Racing è impegnata nel campionato MotoGP), Moto Guzzi, Gilera e Derbi.
  • i veicoli commerciali leggeri, con Ape e Porter in primis. Nel 2018 sono stati venduti 210.500 veicoli commerciali leggeri e nel settembre 2017 è stata siglata un’importante partnership strategica con il gruppo cinese Foton Motor Group, il più grande produttore di veicoli commerciali in Cina, con un fatturato di circa 46.5 mld CNY e circa 40.000 dipendenti in tutto il mondo, per la produzione di nuovi veicoli commerciali leggeri (prodotti in Italia), con commercializzazione prevista a° partire dalla metà del 2020.
  • la divisione robotica conPiaggio Fast Forward, il centro di ricerca del Gruppo sulla mobilità del futuro con sede a Boston.

La presenza di Piaggio nel mondo

Il Gruppo Piaggio conta di sei poli industriali: in Italia a Pontedera (Pisa), dove è presente anche il principale stabilimento produttivo del mondo nel quale vengono prodotti i veicoli Piaggio, Vespa e Gilera, i veicoli per trasporto leggero destinati al mercato europeo e i motori per scooter e motociclette; a Noale, sede di Aprilia Racing, e Scorzè (Venezia), per la produzione di Aprilia e Scarabeo; a Mandello del Lario (Lecco) dove vengono prodotte le Moto Guzzi incessantemente dal 1921 ad oggi; in India a Baramati (nello stato del Maharashtra) e a Vinh Phuc (in Vietnam). Inoltre il Gruppo ha quattro centri di R&D: uno basato a Pontedera; uno a Noale, casa dell’Aprilia Racing Team; il Piaggio Group Advanced Design Center a Pasadena in California; e Piaggio Fast Forward (PFF), a Boston.  A Pontedera ha sede anche il Museo Piaggio, il cui rilancio ha portato a un incremento medio delle visite a oltre 60.000 all’anno. A Mandello invece c’è il Museo Moto Guzzi, dove sono esposti i principali veicoli fin dal primo modello, veri e propri punti di riferimento per gli appassionati.

Nel corso degli ultimi anni il Gruppo Piaggio ha avviato una intensa campagna di internazionalizzazione, che l’ha portato oggi ad essere un player mondiale del suo settore.

Nel giugno 2009 ha fatto il suo ingresso nel mercato vietnamita, e a marzo 2012 è stato inaugurato lo stabilimento di Hanoi, esempio di qualità ed eccellenza, un best case internazionale. In cinque anni sono stati prodotti nello stabilimento di Hanoi oltre 600.000 veicoli.

Ad aprile 2012 è stato inaugurato lo stabilimento indiano di Baramati (nello stato del Maharashtra), dedicato alla produzione di veicoli per trasporto leggero a 3 e 4 ruote destinati al mercato indiano e all'export, alla produzione di Vespa (per il mercato locale), agli scooter Aprilia (il pluripremiato Aprilia SR 150 e gli Aprilia SR 125 e Storm 125), nonché motori Diesel e turbodiesel per i veicoli commerciali del Gruppo.

Il Gruppo Piaggio opera inoltre con una società in joint venture in Cina detenuta al 45% da Piaggio. Nell’area è previsto un piano di sviluppo, come annunciato dal Presidente Colaninno nel corso dell’Assemblea degli Azionisti ad aprile 2017.

Oltre Atlantico invece il Gruppo è presente con Piaggio Group Americas, società controllata con sede a New York, mentre sulla costa occidentale degli Stati Uniti, a Pasadena, in California, opera il polo di ricerca e sviluppo Piaggio Group Advanced Design Center.

Sempre negli Stati Uniti ha sede a Boston Piaggio Fast Forward Inc. (PFF), società fondata e controllata da Piaggio e presieduta da Michele Colaninno, costituita nel 2015 per svolgere attività di ricerca di soluzioni e tecnologie innovative nel settore della mobilità e dei trasporti. (VD paragrafo in coda).

Per celebrare i 130 anni dalla fondazione il Gruppo Piaggio ha pubblicato con Rizzoli il volume “FuturPiaggio, - 6 lezioni italiane sulla mobilità e sulla vita”, scritto da Jeffrey Schnapp nel quale, in una veste futurista e ricercata, si rievoca la storia del Gruppo, si indica la filosofia e il futuro dell’azienda e dei suoi marchi.

Le attività sportive

Di particolare rilievo i risultati sportivi raggiunti dal Gruppo: 104 titoli mondiali con Aprilia, Moto Guzzi, Gilera e Derbi.

Aprilia è tra i marchi più vincenti nella storia del motociclismo sportivo avendo conquistato nella sua giovane carriera ben 54 titoli mondiali (28 dei quali successivamente all'acquisizione da parte del Gruppo Piaggio).Gli ultimi nel 2015, nella Superstock 1000 FIM Cup con la conquista del titolo Piloti e Costruttori.

Inoltre dal 2015 Aprilia Racing è tornata a competere nella categoria regina del motociclismo mondiale, la MotoGP.

Aprilia Racing ha rafforzato molto la struttura e l’impegno in previsione della stagione 2019 di MotoGP: è stato nominato Massimo Rivola nuovo Amministratore Delegato della struttura, a fianco del Direttore Tecnico Romano Albesiano, sono stati ingaggiati il top rider, Andrea Iannone (compagno di scuderia di Aleix Espargarò), e il pilota Bradley Smith in qualità di tester, ed è stata ulteriormente rafforzata anche la struttura tecnica con l’ingresso di due nuovi capitecnici, Antonio Jimenez e Fabrizio Cecchini.

Parlando di Innovazione, Aprilia è stata premiata dall’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza come principale azienda innovativa italiana nel settore moto e scooter.

I risultati finanziari 2018 in sintesi

Nel 2018 il Gruppo Piaggio ha registrato un fatturato consolidato di 1.389,5 milioni di euro in crescita del’4,3% rispetto ai 1.332,4 milioni di euro registrati nel 2017, un Ebitda a 201,8 milioni (+4,9% rispetto ai 192,3 milioni del 2017), con un’incidenza sui ricavi del 14,5%, il miglior dato rilevato dall’Ipo del 2006. Il margine lordo industriale è stato di 423,6 milioni di euro (+4,5%) con un’incidenza sul fatturato netto pari al 30,5%, l’utile netto si è attestato a 36,1 milioni, in crescita dell’80,6% rispetto a 20 milioni del 2017.

Nel corso del 2018 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 603.600 veicoli, in incremento del 9,2% rispetto alle 552.800 unità del 2017.

Nel settore due ruote Piaggio ha venduto nel mondo 393.100 veicoli, in crescita del 4,6% (376.00 nel 2017) per un fatturato netto di 957,9 milioni di euro (942,1 milioni di euro nel 2017).

Nel 2018 il Gruppo Piaggio ha confermato la leadership nel segmento scooter in Europa, con una quota del 25,3%. Resta inoltre forte il posizionamento sul mercato nordamericano dello scooter dove si è attestato su una quota del 23,9% e sul cui territorio il Gruppo Piaggio è già impegnato a rafforzare ulteriormente la propria presenza anche nel segmento moto. Nel mercato indiano delle due ruote il Gruppo ha registrato un incremento dei volumi del 30,3%, spinto dagli ottimi risultati di Vespa e Aprilia SR.

Nel settore dei veicoli commerciali le vendite sono state pari a 210.500 veicoli (176.800 unità nel 2017) per un fatturato netto pari a 431,6 milioni di euro (390,4 milioni di euro al 31 dicembre 2017). Il dato include i ricambi e accessori, che hanno registrato vendite per 47,7 milioni di euro (+5,6% rispetto ai 45,1 milioni di euro del 2017). Nel mercato indiano dei veicoli commerciali la consociata PVPL si è attestata su una quota complessiva nei veicoli tre ruote del 23,3% e ha confermato la leadership nel segmento trasporto merci (cargo) con una quota del 44,9%.

L’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2018 si è attestato a 429,2 milioni di euro, in miglioramento di 17,5 milioni di euro rispetto 446,7 milioni di euro al 31 dicembre 2017

Share on...